CHIROTERAPIA

Che cos'è la chiroterapia?

La CHIROTERAPIA, dal greco CHEIR (MANO) è una specializzazione della FISIOTERAPIA che si occupa del trattamento delle disfunzioni di natura meccanica dell’apparato osteo-artro-muscolare attraverso l'utilizzo di tecniche manuali ed esercizi terapeutici.

Anticamente praticata in oriente e successivamente nel mondo occidentale, la chiroterapia è andata configurandosi, in tempi più recenti, come vera e propria branca della fisioterapia, talora detta anche MEDICINA MANUALE o TERAPIA MANUALE.

Le mani del terapeuta sono i principali strumenti di diagnosi e trattamento. Con le mani sul corpo del paziente “hands-on”, lo specialista in chiroterapia palpa attentamente muscoli, tendini e articolazioni, alla ricerca di disfunzioni somatiche, contratture, blocchi articolari e altri disturbi funzionali della colonna vertebrale e delle articolazioni periferiche che possono causare dolore.

 

Che cos'è una disfunzione somatica?

Le disfunzioni sono espresse in un funzionamento non corretto della meccanica articolare che a lungo andare possono provocare dolore o blocco del movimento con perdita della funzione.

 

Quali tecniche vengono utilizzate nella chiroterapia?

Le tecniche manuali della chiroterapia consistono in manovre di massaggio, allungamento muscolare, trazioni e mobilizzazioni vertebro-articolari opportunamente combinate in modo tale da correggere l’alterazione meccanica e ripristinare la funzione.

È bene ricordare che la maggior parte dei dolori muscolo-scheletrici è causata da disordini di natura meccanica e non infiammatoria.

Nel mal di schiena ad esempio, il dolore ci avverte che si sta utilizzando la colonna in modo errato sovraffaticandola oppure che la colonna non è meccanicamente "in forma", cioè è in disfunzione. Purtroppo vediamo frequentemente la risposta alla lombalgia nella sola somministrazione di farmaci analgesici, antinfiammatori, ecc. Queste terapie, pur essendo un valido aiuto nella fase acuta del dolore, non intervengono sulla causa; non sono risolutive se il problema è legato ad una disfunzione meccanica e posturale. Inoltre viene tralasciata la parte più importante e cioè quella rieducativa legata al ripristino di una corretta meccanica articolare e quella preventiva legata all’educazione dell’utilizzo corretto della propria schiena.

 

Quali sono le patologie più frequentemente trattate con la chiroterapia?

Le patologie trattate più frequentemente con la chiroterapia sono riconducibili a  problematiche neuro-muscolo-scheletriche di natura meccanica come: cefalee di origine cervicale muscolo-tensive, cervicalgie e cervicobrachialgie, dorsalgie, lombalgie, sciatalgie, rigidità e dolori di origine articolare e muscolare, traumi sportivi.

 

La chiroterapia è una tecnica dolorosa?

Per quanto riguarda le manovre di trazione e mobilizzazione vertebro-articolare viene assolutamente rispettata la regola del non dolore. In alcuni casi dove è necessario l'utilizzo di tecniche di rilasciamento muscolo-fasciale potrebbe essere percepito un lieve fastidio dovuto alla temporanea compressione del muscolo contratto.

 

Se dopo i primi trattamenti mi sento meglio posso ritornare alle mie normali attività?

La scomparsa del dolore dopo un episodio acuto non significa che siamo guariti. È proprio in questo momento che la persona, illudendosi, commette l’errore di sovraffaticare nuovamente una struttura che dal punto di vista meccanico lavora esattamente come prima. Le ricadute possono essere frequenti. E' opportuno rispettare i tempi di guarigione naturale dei tessuti e riprendere le attività gradualmente, chiedendo consiglio al proprio terapeuta.

 

Obiettivo quindi della terapia manuale integrato con rieducazione della postura e consigli per una corretta gestione del proprio corpo è di intervenire in maniera determinante e preventiva nei confronti dei problemi di natura meccanica dell’apparato muscolo-scheletrico.

 

 


CHIEDI INFORMAZIONI O PRENOTA DIRETTAMENTE UNA VISITA

CHIAMA IL NUMERO

 

059.455.66.14

 

 

CHIAMA ORA


Le informazioni presenti nel sito hanno lo scopo di migliorare il rapporto di fiducia tra medico e paziente, non di sostituirlo: in nessun caso infatti possono sostituire la visita medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti che visitano il nostro sito che in caso di possibile presenza di una patologia, occorre sempre rivolgersi al proprio medico di fiducia.